Impianti sportivi, ecco gli interventi sulle piscine della città. E per la gestione del Lungobisenzio a marzo il bando VIDEO

Il 2019 sarà l’anno degli interventi sugli impianti sportivi della città. Il nuovo campo da calcio a Paperino, quelli in sintetico a Galcetello e San Giusto, oltre che la palestra per la pugilistica accanto alla pista di atletica leggera I Ciliani. Tra i grandi protagonisti ci saranno gli sport acquatici: sarà effettuata una manutenzione straordinaria delle piscine in via Galilei, a Mezzana, a San Paolo e la Gescal per un totale di 700mila euro, mentre è previsto lo smantellamento della struttura di via Arcangeli, come riferito dal consigliere Pd Luca Roti, ospite dell’ultima puntata di Parliamoci chiaro. A breve, il sindaco presenterà il progetto per la piscina olimpionica a Iolo, come anticipato dall’assessore allo Sport Simone Faggi: “A Iolo sarà completamente rifatta la piscina dei 25 metri, progetto che si lega a quello della piscina olimpionica. Un altro fronte è quello di via Roma, dove dovremo decidere insieme alle società sportive qual è il periodo dell’anno più adatto per chiudere l’impianto dove verranno fatti dei lavori che lo trasformeranno in un parco acquatico”. In tema di impiantistica sportiva, Massimo Taiti, delegato provinciale del Coni, ha definito la palestra dell’Etruria un’ “occasione persa” per gli enti locali, che avrebbero potuto acquistare dal Coni la struttura per un prezzo concorrenziale (il problema sono i 2 milioni di euro che occorrono per la ristrutturazione). Attualmente la palestra è proprietà del demanio. C’è poi la questione stadio, chiuso da due anni e frutto di un investimento milionario da parte del Comune. A marzo dovrebbe uscire il bando per la gestione.

Ascolta l’intervento di Luca Roti consigliere comunale Pd e di Massimo Taiti delegato provinciale Coni a Parliamoci chiaro: 

LS

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*