Rifiuti pericolosi abbandonati e semi importati illegalmente nell’azienda agricola cinese: denuncia e multa per il titolare

Un gruppo multiforze coordinato dai Carabinieri Forestali di Prato, ha sottoposto a controllo un’azienda agricola gestita da cittadini cinesi al confine tra Prato e Carmignano.
Numerose le irregolarità riscontrate in materia di gestione dei rifiuti, di prevenzione, igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro ed anche in materia idraulica.
I Carabinieri Forestali hanno denunciato il titolare dell’azienda agricola per violazioni in materia ambientale per l’abbandono incontrollato sul suolo di rifiuti speciali pericolosi e di rifiuti speciali e urbani non pericolosi di varia natura. Tra questi un frigorifero, una batteria per automobile al piombo, un letto in legno e metallo, una rete metallica per letto, un ventilatore, oltre a rifiuti urbani.
Durante il controllo sono stati rinvenuti numerosi sacchetti vuoti di sementi importate dalla Repubblica Popolare Cinese recanti scritte solo in lingua cinese. Per questo motivo al titolare dell’azienda è stata comminata anche una sanzione di 2.000 euro.
Gli operatori del servizio prevenzione igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro dell’ASL Toscana centro hanno emanato prescrizioni urgenti intimando lo smantellamento dei locali dormitorio, della cucina e del bagno abusivi.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*