Controlli dei carabinieri forestali sul taglio degli alberi in viale Montegrappa FOTO

Dopo le proteste da parte dei cittadini per l’inizio del taglio di oltre cento alberi in viale Montegrappa, i carabinieri forestali del gruppo di Prato hanno compiuto un sopralluogo per verificare la correttezza delle scelte progettuali del Comune e dei lavori eseguiti sinora. Sono venti gli esemplari di tiglio già abbattuti nell’ambito dei lavori di riqualificazione del viale, che prevedono la realizzazione di un marciapiede ciclopedonale e la sostituzione di platani e tigli. I militari del nucleo investigativo della Forestale hanno effettuato controlli in tutto il viale Montegrappa, soffermandosi in particolare sul primo tratto, quello che arriva sino al bivio con via Fratelli Miniati, dove i lavori sono già stati avviati e gli alberi sono stati interamente rimossi. I carabinieri forestali hanno inoltre acquisito documentazione presso gli uffici comunali sull’iter amministrativo legato al riassetto di viale Montegrappa, che era stato al centro di un percorso di partecipazione con i cittadini. I forestali vogliono accertare lo stato di salute delle piante e la correttezza delle scelte da parte dell’amministrazione comunale, ovvero se sia legittimo abbattere cento piante per cambiare l’assetto urbanistico di una strada. Le indagini sono scaturite da alcuni esposti da parte di cittadini. Non è stato imposto alcuno stop ai lavori da parte dell’autorità giudiziaria. “I nostri uffici hanno fornito tutte le informazioni ai carabinieri forestali e siamo tranquilli – afferma l’assessore all’ambiente Filippo Alessi -. Tredici piante erano malate, così come altre che sono state abbattute nel corso degli anni, senza contare che gli alberi sono in mezzo alla strada e sono pericolose per la circolazione. Le ripiantumazioni sostituiranno le piante in via di abbattimento con specie più idonee: noccioli, aceri campestri e frassini, oltre a qualche pero da fiore più piccolo. Si tratta di specie che raggiungono altezze importanti nel giro di alcuni anni e che con la maturità arrivano ai 10-12 metri o anche 15-20 metri di altezza”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*