Giornata mondiale del malato, messa e visita del vescovo Agostinelli in ospedale

Doppia visita del vescovo Franco Agostinelli all’ospedale di Prato in occasione della giornata mondiale del malato. Domenica 10 febbraio il Presule celebra messa alle ore 16 nella cappella del Santo Stefano per i degenti e il personale ospedaliero.

La mattina di lunedì 11 febbraio, memoria delle apparizioni della Madonna a Lourdes e ricorrenza della giornata del malato, monsignor Agostinelli visita alcuni reparti dell’ospedale. Ad accompagnarlo il cappellano don Carlo Bergamaschi e il direttore dell’ufficio diocesano per la pastorale della salute Alberto Toccafondi.

Nel pomeriggio, alle ore 15,30, celebrazione della messa per tutti gli anziani e i malati nella chiesa della Madonna dell’Ulivo in via delle Fonti. Coordina l’iniziativa l’Unitalsi con la collaborazione della Misericordia.

 

1 Commento

  1. È un bene che anche quest’anno sia stata celebrata la Santa Messa in occasione della Giornata del Malato per il personale dell’Ospedale Santo Stefano e presente il Cappellano Don Carlo Bergamaschi nonché Parroco di Capezzana dal 2016, dal Dottor Fabio Baldi Responsabile del Centro dei Diritti del Malato e da Alberto Toccafondi Responsabile della Pastorale Sanitaria insieme A Furio Fratoni un tempo Vicepresidente della Sottosezione UNITALSI locale. Nel pomeriggio la Santa Messa è stata celebrata alla Chiesa della Madonna dell’Ulivo presieduta sempre dal Vescovo insieme al Parroco Don Dario Sobkowic, a Don Luigi D’Arco quale Assistente Spirituale della Sottosezione UNITALSI e agli altri preti che hanno concelebrato. Presenti anche il Sindaco Matteo Biffoni, l’assessore alle Politiche Sociali Luigi Biancalani, al Prefetto Rosalba Scialla e non è mancata la presenza di Maria Nincheri Kunz Presidente dell’AMCI a livello Regionale e Vicepresidente della LILT della nostra città oltre alla presenza della Presidente dell’UNITALSI Eleonora Berti e del Vicepresidente Marco Roberto Cioni e non sono mancati i malati accompagnati dalle varie associazioni di volontariato per prendere parte a questo evento perché tutti hanno una loro dignità altrimenti si va verso la cultura dello scarto e questa cosa va combattuta con le testimonianze vere. Maria stella del mattino guidaci nel tuo cammino e non lasciarci soli e si forza vera verso i malati che hanno perso la speranza così che la possono ritrovare e sentire sempre meno il peso della sofferenza

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*