Nel 2019 previste multe per 9 milioni e mezzo, ma più della metà non verranno incassate. Il 50% verrà destinato alla sicurezza stradale

1 milione 619mila e 500 euro. E’ la cifra che la giunta ha deliberato di destinare alla sicurezza stradale per il 2019. I Comuni, infatti, devono destinare il 50% dei proventi derivanti dalle sanzioni per violazioni al codice della strada ad interventi per il miglioramento della sicurezza stradale. Si va dal potenziamento della segnaletica alla manutenzione delle strade, fino all’acquisto di mezzi e strumenti per la municipale.
Il Comune nel 2019 ipotizza di elevare multe per 9 milioni e 435mila euro, 1 milione e mezzo dei quali si presume arriveranno dalle sanzioni rilevate con autovelox. Accantonate le spese per elaborazione e notifiche dei verbali (1 milione e 166mila euro) e messo in conto un accantonamento per 5 milioni e 130mila euro di crediti di dubbia esigibilità, restano 3 milioni e 200mila euro circa, dei quali la metà sarà appunto destinata alla sicurezza stradale. Tra questa selva di numeri un paio colpiscono l’attenzione. Il primo dato è che dei 9 milioni e mezzo di multe che si prevedono di comminare il Comune alla fine ne incasserà solo un terzo. L’altro dato sono gli oltre 5 milioni di multe che si prevede di non riuscire ad incassare.
Andando nel dettaglio 400mila euro saranno destinati al potenziamento della segnaletica e dell’illuminazione; altrettanti per nuovi veicoli o strumenti a servizio della polizia municipale; 800mila infine andranno per la manutenzione e la messa in sicurezza delle strade.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*