Sequestrati venti container contenenti oltre 250 tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi FOTO

20 container contenenti oltre 250 tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi, per lo più provenienti da aziende di confezione e pronto moda del distretto tessile pratese, sono stati sequestrati dai Carabinieri del NOE (Nucleo Operativo Ecologico) di Firenze, intervenuti nei giorni scorsi in un impianto di recupero rifiuti speciali non pericolosi a Comeana. Nonostante l’impianto fosse autorizzato alla sola gestione dei rifiuti all’interno della struttura stessa, i container erano stati ammassati su un’area comune anche ad altre aziende, per la maggior parte privi di idonea copertura ed esposti agli agenti atmosferici. I container, colmi di rifiuti in attesa di essere trattati, non riportavano alcuna delle indicazioni previste per legge, probabilmente – sostengono i carabinieri – per non insospettire i vicini o le persone di passaggio. Le indagini del NOE hanno accertato come anche all’interno dell’impianto i rifiuti fossero gestiti difformemente dall’atto autorizzativo. Al controllo hanno preso parte anche i carabinieri della stazione di Poggio a Caiano.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*