Nuova rotatoria in viale della Repubblica per regolare la svolta in via Ferrucci

Cominceranno lunedì prossimo 25 febbraio i lavori per realizzare una rotatoria in new jersey all’incrocio tra viale della Repubblica e via Ferrucci, uno dei punti cruciali del traffico lungo l’arteria: la soluzione studiata dall’Ufficio Traffico del Comune eviterebbe che i veicoli provenienti dal Centro Pecci svoltino a sinistra verso via Ferrucci ignorando il divieto – dove la svolta è permessa solo ai mezzi pubblici e agli autorizzati -, una manovra molto pericolosa che ha già provocato vari incidenti. Come spiega l’assessore alla Mobilità Filippo Alessi, la prossima settimana saranno posti dei new jersey in plastica per effettuare una simulazione: la prova durerà all’incirca 3-4 giorni e se l’esito sarà positivo si comincerà a costruire la rotatoria vera e propria che prenderà il posto dei cordoli e degli spartitraffico, con il conseguente spegnimento del semaforo pedonale: «Si tratta di una situazione anomala e pericolosa, su cui non è possibile chiudere gli occhi – dice l’assessore Alessi – E’ necessario mettere in sicurezza questo punto e la soluzione migliore ci sembra una rotatoria con raggio di curvatura di 13,5 mt, che permette quindi un buon scorrimento, lasciando comunque una corsia a se stante per chi viene da via Ferrucci e si immette in viale della Repubblica. Si tratta di una verifica sul campo, ma non dovrebbero esserci particolari problemi». L’intervento fa parte del progetto di riqualificazione di viale della Repubblica previsto dal Piano Urbano di Mobilità Sostenibile, finanziato dal Ministero dei Trasporti con 420mila euro, grazie al quale sono stati ricavato altri 20 posti auto tra la Declassata e la Tazza d’Oro, a compensazione dei 14 lungo il viale della Repubblica e la corsia preferenziale di fronte al Pecci che saranno eliminati per far posto alla pista ciclabile, in continuità con la Zona 30 che sarà istituita in via Ferrucci.

L’incrocio tra viale della Repubblica e via Ferrucci non è l’unico punto in cui l’assessorato ha messo le mani ultimamente per aumentare la sicurezza di veicoli e pedoni: tra piazza S. Marco e via Arcivescovo Martini ad esempio il semaforo è stato regolato in modo da riservare qualche secondo solo all’attraversamento pedonale, così come i bus tra via Tacca e via Ferrucci, evitando il rischio di farli rimanere in mezzo all’incrocio.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*