Inchiesta centri accoglienza, la Procura chiede il rinvio a giudizio dei tre indagati

La Procura di Prato ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di Loretta Giuntoli, Alberto Pintus e Roberto Baldini, indagati nell’ambito dell’inchiesta su otto centri di accoglienza per richiedenti asilo gestiti dalle cooperative Astirforma, Verdemela e Humanitas.
L’ipotesi di reato contestata è frode nelle pubbliche forniture. Giuntoli, all’epoca dei fatti presidente del Consorzio Astir (a seguito dell’inchiesta e degli arresti domiciliari, ora esauriti, si è dimessa dall’incarico) è accusata anche di minacce nei confronti di alcuni dipendenti. L’inchiesta contesta le modalità di gestione delle strutture: i sopralluoghi effettuati dalla polizia e gli accertamenti successivi hanno evidenziato carenze nella fornitura dei pasti, nel servizio di lavanderia e di pulizia, rispetto agli standard minimi qualitativi che erano fissati dai contratti stipulati con la Prefettura.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*