Manifestazione di Forza Nuova, il corteo si farà: via libera di Prefettura e Questura. Sindaco contrariato VIDEO

Alla fine la decisione è stata presa. Contrariamente a quanto auspicato dal sindaco in prima persona e da numerose associazioni del territorio, la manifestazione nazionale annunciata da Forza Nuova per sabato 23 marzo si farà. E’ quanto emerso al termine della riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, riunitosi nella tarda mattinata di oggi. Prefettura e Questura non hanno ravvisato motivi per vietare il corteo, in programma a partire dalle ore 15 con partenza da piazza della Stazione e arrivo in piazza del Mercato Nuovo. Alla manifestazione prenderà parte anche il leader nazionale di Forza Nuova, Roberto Fiore. Prefetto e questore hanno chiesto al Comune di Prato di mettere in atto i provvedimenti necessari per la chiusura delle strade e la rimozione delle auto.
Contrariato all’uscita della riunione il sindaco Matteo Biffoni, che aveva chiesto a Prefettura e Questura di vietare il corteo, perché preoccupato per la sicurezza in città e per il clima di tensione che si è creato in questi giorni. Il via libera al corteo arriva all’indomani del doppio atto vandalico e intimidatorio commesso da ignoti ai danni delle sede dell’Anpi e del PD. Biffoni ha fatto sapere che prenderà parte al presidio antifascista che si terrà in contemporanea, anche questo autorizzato, dalle ore 14.30 in piazza delle Carceri.

Il prefetto Rosalba Scialla ha dichiarato che non rientra tra i compiti del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica “autorizzare o non autorizzare niente” non essendo un organo decisorio e che la “situazione sarà monitorata in itinere fino al giorno dello svolgimento della manifestazione”. Lo stesso prefetto ha spiegato che potrebbe arrivare anche all’ultima ora il divieto all’evento di Forza Nuova, se si intravedessero problemi relativi all’ordine pubblico. Problemi che al momento per prefettura e questura non sussistono. “Agli atti c’è una manifestazione contro l’immigrazione. Un numero 100 sul volantino che pubblicizza l’evento di Forza Nuova? Noi non ci occupiamo di pubblicità”, ha affermato il prefetto Rosalba Scialla, che ha voluto ribadire: “Ricordiamoci che in questo Paese c’è libertà di pensiero e di manifestazione”.

Ascolta l’intervista al prefetto:

Nessun problema di ordine e sicurezza pubblica nemmeno per il questore Alessio Cesareo, che non ritiene abbia “tono minatorio” la lettera indirizzatagli dal coordinatore nazionale di Forza Nuova, lettera nella quale Fiore avvertiva che se fosse stata vietata la manifestazione del 23, avrebbe imposto la sua presenza costante in città durante la campagna elettorale:

“Resto fermamente contrario alla manifestazione indetta da Forza Nuova per tutti i motivi già ripetuti in ogni sede nei giorni scorsi – commenta il sindaco di Prato Matteo Biffoni -. Il giorno scelto, la celebrazione del fascismo ricordata in ogni comunicazione dei forzanovisti, i toni violenti e la tensione che in questi giorni è andata aumentando sono secondo me violazioni della legge e rischi per l’ordine pubblico in città – sottolinea il sindaco -. Sono però un uomo delle istituzioni e rispetto la decisione del prefetto e del questore. Come amministrazione comunale parteciperemo al presidio organizzato da sindacati e associazioni a cui stanno aderendo tante realtà della comunità pratese e a cui abbiamo dato il patrocinio. Le diverse voci della Città che, se pure con diversa sensibilità politica, in questi giorni hanno espresso chiaramente la propria posizione potranno ritrovarsi in piazza a ribadire la difesa dei principi democratici. Prato non lascia spazio all’odio, alla violenza, alla paura”.

Ripercussioni ci saranno anche sulla viabilità: “La Polizia Municipale e i nostri uffici stanno già lavorando secondo le richieste della questura per porre divieti di sosta e chiudere le strade del percorso della manifestazione di Forza Nuova che si snoderà tra la stazione centrale e piazza del Mercato Nuovo – conclude il sindaco -. Ogni comunicazione in merito sarà diffusa alla città non appena verranno definiti i dettagli”.

LS

2 Commenti

  1. Allora vabbè.. se basta “monitorare” assiduamente il tutto… comunque scommetto che sotto casa vostra sapete che non passano

  2. Ho sentito poca fa il Prefetto di Prato al Tg3 della Toscana.
    Che tristezza.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*