Abusi su minore, ascoltato dal giudice il quindicenne che ha avuto un figlio da una donna di 31 anni

Si è concluso, dopo oltre 3 ore l’incidente probatorio, con audizione protetta, del 15enne presunta vittima della violenza sessuale a opera di una donna di 31 anni, che gli dava ripetizioni private di inglese, da cui la scorsa estate il minore ha avuto anche un figlio. La donna, arrestata ai domiciliari lo scorso 28 marzo, è accusata di atti sessuali con minore e violenza sessuale per induzione.
Il 15enne è stato ascoltato in un’aula del tribunale di Prato con il giudice ed uno psicologo, mentre in una stanza attigua – in videoconferenza – si trovavano i rappresentanti dell’accusa, Lorenzo Gestri e Lorenzo Boscagli, e i rappresentanti della difesa della donna, oltre alla legale della famiglia del ragazzino.
Uscendo dall’aula, uno dei due legali dell’indagata, l’avvocato Massimo Nistri, ha spiegato che l’interrogatorio “è stato secretato” e che il ragazzo è parso “sereno e ha risposto a tutte le domande”. “Allo stato attuale ci sembra che il quadro dell’indagine abbia trovato un suo punto di sintesi e riteniamo pertanto possa magari giungere la quiete dopo la tempesta” ha aggiunto l’avvocato Nistri, commentando l’audizione all’uscita dalla camera di consiglio. Comunque, ha aggiunto il legale rispetto ad alcune domande dei cronisti, “non vorrei entrare nei particolari del colloquio che si è svolto oggi con il ragazzo”.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*