Coltivano marijuana in un appartamento: nei guai un ventiduenne e uno studente

Doveva essere uno spazio per attività informatiche e riparazione computer, invece era una serra dove si coltivava marijuana. E’ quello che ha scoperto la polizia all’interno di un appartamento al piano terra di un condominio di via Santa Gonda, nel centro di Prato. L’affittuario, un 22enne fiorentino, però, invece di riparare computer, come aveva riferito al proprietario, nell’appartamento aveva realizzato una serra con tanto di lampade termiche e attrezzatura di essiccazione per coltivare marijuana. L’operazione – denominata Babypusher – ha portato al sequestro di 12 piante e 9 etti di marijuana già triturata e pronta per essere venduta, oltre a 1060 euro provento dello spaccio. Il ventiduenne curava la coltivazione insieme ad un diciottenne studente pratese. Gli inquirenti stanno indagando anche sui contatti tra lo stesso studente e coetanei di altre scuole superiori, ai quali molto probabilmente veniva venduta la droga. L’appartamento è stato sequestrato, il 22enne è stato sottoposto ai domiciliari e il diciottenne denunciato.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*