Ladri scatenati a Carmignano: rubati gioielli per oltre 60mila euro e due rolex. Il sindaco chiede la convocazione del Comitato per la sicurezza

Furti a raffica a Carmignano nel periodo di Pasqua: da sabato 20 aprile ad oggi sono stati denunciati ai Carabinieri ben sette furti. Ad essere prese di mira soprattutto ville e un agriturismo, situati nelle zone di via Leonardo Da Vinci, via La Serra e via Bicchi. Sono state svuotate due casseforti, contenenti rispettivamente oggetti in oro dal valore di 50mila euro in un caso e 6mila nell’altro. In un’abitazione sono stati invece asportati oggetti in oro per circa 6mila euro. In tutti e tre i casi i malviventi sono entrati forzando le porte presenti sul retro delle abitazioni. In un altro colpo sono stati rubati due rolex mentre nell’agriturismo sono stati trafugati generi alimentari e bottiglie. Tra i furti segnalati, anche quello di una pastiera napoletana appena sfornata e ancora fumante, messa dalla proprietaria sulla finestra a raffreddare.

Alla luce di questi episodi il sindaco di Carmignano Edoardo Prestanti ha scritto una lettera al Prefetto Rosalba Scialla chiedendo la convocazione con urgenza del Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica. “Gli eventi, che si sono intensificati in coincidenza con il periodo pasquale, destano grave preoccupazione e possono creare nella cittadinanza un clima di insicurezza, nonostante l’impegno delle forze dell’ordine presenti sul territorio – ha scritto il primo cittadino nella lettera -. Chiedo dunque di convocare con urgenza il Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica, così da definire e coordinare gli interventi finalizzati a contrastare gli episodi di criminalità e a garantire la sicurezza dei cittadini, evitando che si creino condizioni di tensione sociale”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*