Pilota muore durante le prove della cronoscalata Camucia Cortona: era uno storico tecnico della Pontetorto

E’ stata aperta un’indagine per capire cosa abbia provocato l’incidente costato la vita, sabato scorso, a Fabrizio Bonacchi, pilota pistoiese di 54 anni e storico tecnico dell’azienda montemurlese Pontetorto, morto durante la seconda manches di prove della cronoscalata Camucia Cortona, in provincia di Arezzo, dedicata alle auto storiche. La gara, che si sarebbe dovuta correre ieri, è stata annullata. Il pm Laura Taddei della procura di Arezzo, a cui sono affidate le indagini, ha aperto un fascicolo per individuare le cause esatte dell’incidente. Bonacchi ha perso il controllo dell’auto, una monoposto Gloria con il numero 53, ed è finito contro un albero perdendo la vita praticamente sul colpo, a causa di una frattura alla base cranica. L’ipotesi più accreditata è che l’auto possa avere avuto un guasto tecnico. Bonacchi faceva parte della scuderia Granducato Motorsport di Pistoia, era un amante dei motori ed era molto conosciuto anche in città.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*