Cartelloni della candidata Garnier imbrattati: “Questo episodio non fermerà la nostra voglia di cambiare Prato”

Alcuni cartelloni elettorali della candidata sindaco Marilena Garnier appena affissi a San Paolo, sono stati imbrattati con vernice nera.
Un gesto fermamente condannato da Garnier stessa:
“So benissimo che queste cose accadono in ogni campagna elettorale, specie se indecisa nel risultato come quella prossima, ma proprio per questo un comportamento del genere non è più tollerabile. Presumo che l’attacco sia dettato più dalla paura di perdere le elezioni per mano di una donna che per una mera bravata di qualche militante di partito avverso. Per adesso non sporgerò alcuna denuncia agli organi competenti della questura, perché nelle nostre due liste civiche, noi per primi, ci siamo preposti una campagna elettorale all’insegna del rispetto delle regole della democrazia ma soprattutto di buon senso. Questo sgradevole episodio non fermerà assolutamente il nostro comune lavoro ma anzi lo accresce ulteriormente infondendo in noi tutti la voglia che ci ha spinto a partecipare con determinazione a questa tornata amministrativa per cambiare Prato”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*