La Corte d’Appello confisca i beni delle famiglie Ahmetovic e Halilovic

La Corte di Appello di Firenze ha accolto le richieste della Procura confiscando il patrimonio delle famiglie rom Ahmetovic e Halilovic. Il patrimonio – due milioni e mezzo di euro di beni mobili e immobili secondo la Procura accumulato in maniera illecita – era stato in un primo momento confiscato. In primo grado il tribunale di Prato aveva però bocciato le richieste della Procura, restituendo il patrimonio ai 14 componenti delle due famiglie.
Il ricorso della Procura – che ha sottolineato la pericolosità sociale dei soggetti in questione rimarcando la differenza ingiustificata tra redditi dichiarati e patrimonio accumulato – ha convinto la Corte d’Apello, che ha deciso per la confisca.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*