Lite in ditta, causa traumi al collega poi viene arrestato

A Prato un uomo di 33 anni ha aggredito un collega di lavoro procurandogli la frattura del dito di una mano e ferite alle gambe. La vittima, 21enne del Gambia, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Santo Stefano di Prato, dove ha avuto 35 giorni di prognosi dai medici. Dopo la segnalazione dei sanitari e la testimonianza del ferito, i poliziotti si sono presentati nella ditta di confezioni tessili dove in quel momento erano impegnati tre cittadini cinesi e lo stesso aggressore del gambiano che ha ammesso di aver avuto una lite per futili motivi con il collega. Dagli accertamenti è emerso che l’aggressore, cittadino senegalese, è irregolare sul territorio italiano ed è destinatario di un precedente ordine di carcerazione. I poliziotti l’hanno arrestato e denunciato per lesioni personali aggravate. Il titolare della ditta, un cittadino cinese di 28 anni, è stato denunciato a piede libero per impiego e sfruttamento di manodopera irregolare.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*