Otto giovani pratesi alla Cittadella della Pace: stasera l’incontro con Franco Vaccari, fondatore di Rondine

Sono le Parole del futuro il tema dell’incontro con Franco Vaccari, fondatore e presidente di Rondine, la cittadella della pace nei pressi di Arezzo, dove ragazzi di Paesi del mondo in conflitto vivono insieme. L’iniziativa è promossa da PAMAT, l’associazione impegnata sul fronte della prevenzione dell’abuso sui minori, come occasione formativa aperta alla città. L’appuntamento è per mercoledì 22 maggio, alle 21, presso il salone consiliare della Provincia (via Ricasoli, 25).

“Vogliamo riflettere e affrontare la necessità, dettata anche dal momento storico e sociale, di aprirsi all’altro, sottolineando quanto la diversità di ognuno di noi sia un valore aggiunto per una società e un futuro migliori”, spiega la presidente Monica Pratesi.

Ci sono anche otto ragazze e i ragazzi pratesi che, con il sostegno della Fondazione Cassa di risparmio di Prato, hanno potuto vivere il Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine. I ragazzi hanno frequentato la scuola a fianco dei giovani di tutta Italia e del mondo, sperimentano la concretezza dell’intercultura e il metodo della convivenza.

Lo scorso 10 dicembre il metodo Rondine è stato presentato alle Nazioni Unite in occasione del settantesimo anniversario della Dichiarazione di Diritti dell’Uomo.  All’Onu Christine e Gal, una palestinese e una israeliana, hanno illustrato Leaders for peace, la campagna globale triennale di Rondine, che contiene la richiesta agli Stati membri delle Nazioni Unite di inserire l’educazione ai diritti umani nei sistemi di istruzione nazionali e di sottrarre una cifra simbolica del proprio bilancio per destinarla a borse di studio per futuri leader di pace.

Per iscrizioni (fino ad esaurimento posti) contattare, la segreteria PAMAT, via del Serraglio 38, tel 057436006 e-mail: info@pamat.org

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*