Tintoria Fada-Si Cobas: trovato l’accordo per il contratto dei lavoratori, ma al Panificio Toscano tornano gli scioperi

Dopo le proteste dei giorni scorsi Si Cobas ha raggiunto un accordo con la proprietà della Tintoria Fada per i 33 lavoratori iscritti al sindacato. L’accordo prevede turni di 8 ore per 5 giorni di lavoro a settimana: “Quindi non più turni che arrivavano fino a 12 ore al giorno – ha detto Sarah Caudiero di Si Cobas – per noi è una grande vittoria. Abbiamo lottato a fianco dei lavoratori per dare un segnale di speranza, di cambiamento di questo sistema”.
Se su questo fronte il sindacato ha ottenuto quello che chiedeva, non è così per i 27 lavoratori del Panificio Toscano iscritti a Si Cobas, per i quali è ancora in vigore il contratto artigianale con il sindacato che lamenta anche un sotto inquadramento. Per questo è ripartito lo stato di agitazione: “Panificio Toscano continua ad applicare il contratto artigianale a fronte di una fabbrica con 130 dipendenti che lavora per la grande distribuzione. Per questo riparte lo sciopero, perché dopo un anno di promesse da parte dell’azienda nulla è cambiato” ha aggiunto l’altro sindacalista Luca Toscano.
I due sindacalisti sono destinatari di un foglio di via obbligatorio che di fatto gli vieta di fare rientro nel territorio pratese. Per contestare il provvedimento alcune associazioni, partiti, sindacati ed esponenti politici hanno firmato un appello da consegnare al prefetto per chiedere l’annullamento del provvedimento.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*