Parcheggio sotterraneo ex Coop di viale Vittorio Veneto: occupato da senzatetto. Blitz di carabinieri e municipale VIDEO

Blitz di carabinieri e polizia municipale questa mattina nel parcheggio interrato dell’ex Coop in viale Vittorio Veneto. Quella trovata dalle forze dell’ordine è una situazione di vera emergenza sanitaria e sociale. Gli agenti hanno scoperto sei persone a dormire su giacigli di fortuna, circondati da spazzatura e oggetti abbandonati di vario genere. Uno di loro è stato addirittura svegliato dall’arrivo del cane antidroga. Le forze dell’ordine hanno cercato di verificare l’eventuale presenza di sostanze stupefacenti all’interno del parcheggio interrato. Rinvenute anche decine di biciclette abbandonate: si cerca di capire se sono provento di furti.
Dalle verifiche dei carabinieri è emerso che i sei stranieri sono tutti regolari in Italia. Uno di loro è stato trovato in possesso di una dose di hashish e per questo segnalato come assuntore di stupefacenti. Gli uomini dell’Arma stanno anche decidendo se multare le sei persone individuate nel parcheggio per la inosservanza del decreto della presidenza del consiglio dei ministri che vieta gli spostamenti.


Le condizioni allarmanti della struttura erano già state segnalate dai residenti del quartiere in più di una circostanza. Carabinieri e municipale così stamani sono intervenuti per cercare di riportare la situazione alla normalità. Le sei persone rinvenute nel parcheggio sono state allontanate dalla struttura, portando con loro gli effetti personali.
Delle condizioni di carenze igienico-sanitarie in viale Vittorio Veneto era a conoscenza anche il Comune che da tempo sta cercando di dialogare con queste persone e di inserirle in programmi di reinserimento sociale. “La situazione è difficile – spiega l’assessore al Sociale, Luigi Biancalani – Quello spazio è diventato un rifugio di chi non ha casa o famiglia. Avvicinare queste persone non è semplice, nemmeno attraverso gli operatori di strada. Ci abbiamo provato, ma alcuni di loro sono anche violenti. Altri invece stiamo tentando di aiutarli, trovandogli una situazione abitativa dignitosa. La questione comunque resta spinosa”.
Dai carabinieri fanno inoltre sapere che i controlli nella struttura andranno avanti anche nelle prossime settimane per evitare che il parcheggio possa di nuovo diventare un dormitorio abusivo.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*