Il Ferrari Club sanifica gratuitamente i mezzi delle associazioni di volontariato

Pit stop per sanificare i mezzi delle associazioni di volontariato al Ferrari Club di Prato. La scuderia pratese della rossa che è uno dei primi 10 club al mondo ha voluto essere parte della battaglia al coronavirus e all’interno della sede del club, presso la carrozzeria Galcianese, ha organizzato un servizio di sanificazione gratuito dei mezzi delle associazioni di volontariato che si adoperano per combattere il virus. “Abbiamo iniziato a sterilizzare due pulmini dell’Opera Santa Rita – spiega il presidente del Club Ferrari Prato, Sauro Migliori – ma l’intenzione è poter dare questo servizio gratuito a numerosi mezzi delle associazioni di volontariato e della protezione civile che sono in prima linea nella battaglia contro il coronavirus. Oltre ai nostri soci ci aiuta in questo servizio l’associazione sport per Prato”. “Utilizziamo prodotti igienizzanti a chilometro zero, messi sul mercato da un’azienda pratese – mette in luce Daniele Tartoni della carrozzeria Galcianese – in lista di attesa ci sono, al momento, una ventina di mezzi appartenenti alla Croce Rossa, all’Oami, all’Anffas e ne attendiamo altri. Il servizio viene fatto la mattina alle 9 e il pomeriggio alle 16. Ci vuole circa mezz’ora per sterilizzare completamente il mezzo adibito a trasporto”. “Il club Ferrari è un’eccellenza della nostra città e questo servizio – spiega il sindaco Matteo Biffoni – è davvero un modo utile per contribuire a creare sinergia tra associazioni che in questo momento sono tutte unite per combattere il virus. Insieme a me la presenza del delegato Enrico Romei e del consigliere regionale Nicola Ciolini rafforza l’attenzione a chi in questi mesi si è messo a disposizione”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*