Manutenzione di scuole e strade: ripartiti i cantieri della Provincia

Con l’avvio della fase due sono ripartiti anche i cantieri della Provincia che, a causa dell’emergenza Covid-19, erano stati interrotti oppure non erano potuti iniziare. Lunedi 4 maggio sono infatti ripartiti i lavori di ristrutturazione e di messa a norma della palestra dell’istituto Gramsci Keynes, per un importo complessivo di circa 340mila euro e, sempre sul fronte scuola, i lavori di manutenzione ordinaria alle coperture dei vari istituti scolastici secondo le necessità avanzate dalle scuole stesse, per circa 40mila euro, mentre – come previsto dal cronoprogramma – le sostituzioni delle coperture del Marconi, Datini e Copernico, saranno eseguite nell’estate con un intervento da circa 900mila euro complessivi che risolverà definitivamente il problema delle infiltrazioni. In settimana inizieranno invece a Montemurlo i lavori per la ristrutturazione dell’immobile che ospiterà la sede distaccata del Liceo Brunelleschi, dopo che l’iter era stato sospeso proprio a causa dell’emergenza Covid-19: anche in questo caso si tratta di un massiccio intervento di messa a norma per un quadro economico da oltre 400mila euro.

Buone notizie anche sul fronte strade, a breve prenderanno avvio anche i lavori per l’installazione di reti paramassi per la messa in sicurezza della frana sulla sp3, al km 0,600 nel comune di Cantagallo, un intervento di manutenzione straordinaria da circa 240mila euro.

“L’avvio della fase due ha segnato una ripartenza – commenta il presidente della Provincia di Prato Francesco Puggelli – anche se in realtà, anche in piena emergenza, siamo riusciti a garantire molti interventi in sicurezza per i lavoratori. La Provincia, infatti, non si è mai fermata e anche se in modalità di “lavoro agile” così come previsto dal DPCM, la progettazione e tutti gli adempimenti sono proseguiti e la ripartenza ci ha visto pronti. Questo è stato il nostro obiettivo fin dal primo minuto del lockdown: giocare d’anticipo per assicurare al territorio pratese, per tutto ciò che è di nostra competenza, la presenza immediata non appena le misure di restrizione, in qualsiasi momento il Governo lo avesse deciso, fossero state allentate”.

A fianco di questi, proseguono speditamente gli interventi che erano iniziati proprio durante l’emergenza sanitaria tra cui la messa in sicurezza della frana sulla sp2, nel comune di Cantagallo, quelli di asfaltatura della sp9 a Comeana, nel comune di Carmignano e i vari attraversamenti pedonali  nei comuni di Carmignano, Vaiano, Cantagallo e Poggio a Caiano. Lavori che complessivamente vedono impegnata la Provincia per oltre mezzo milione di euro.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*