Matrimoni civili, il Comune torna a celebrarli ma solo con gli sposi, i testimoni e un fotografo

Da domani, lunedì 4 maggio, nel comune di Prato si potrà ritornare a unirsi in matrimonio, ma con tutte le cautele e le misure obbligatorie indicate dai decreti e dalle disposizioni per contenere la diffusione del Coronavirus.

“Niente celebrazioni fastose e cerimonie con invitati – spiega l’assessore ai servizi demografici del Comune di Prato, Lorenzo Marchi – alla sola presenza dei due sposi, dei due testimoni e del celebrante più un operatore a supporto di quest’ultimo. Tutti i partecipanti dovranno però avere mascherine e guanti e rispettare le distanze di sicurezza previste dai decreti. Eccezionalmente sarà ammesso alle cerimonie anche un fotografo nel rispetto delle stesse condizioni. Ci sono già nelle prossime settimane dei matrimoni confermati e poi cercheremo di stilare un calendario per quelli che sono stati rimandati. Colgo l’ occasione per ringraziare ancora una volta tutti i dipendenti dell’ Ufficio Anagrafe e la dirigente Rosanna Lotti”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*