I fotografi e la crisi da coronavirus: “I lavori di una stagione cancellati”. Per la ripartenza uno “scatto” di creatività VIDEO

Matrimoni, battesimi, feste di laurea, diciottesimi compleanni, gare sportive, saggi di danza. Eventi sociali che sono stati cancellati per mesi, a causa delle restrizioni coronavirus, proprio tra la primavera e l’estate, momento del picco di stagione per chi è abituato a documentarli. Il coronavirus ha inflitto un duro colpo ai fotografi. I professionisti che hanno saputo reggere alla crisi del settore coincidente con il passaggio al digitale si sono trovati, nel giro di pochi giorni, a vedere cancellate le agende degli appuntamenti di una stagione. Lavori per i quali avevano investito in fiere e attività di promozione. Adesso, dopo la chiusura forzata, la ripresa è lenta e le spese fisse restano.

Abbiamo intervistato Giuseppe Chiodini (nella foto in alto), dello studio Chiodini di viale Borgovalsugana, che quest’anno ha raggiunto i 20 anni di attività e Alessandro Fabbri (nella foto sotto) dello Studio Fotografico Fabbri, che lo scorso 18 maggio, alla riapertura delle attività dopo le restrizioni coronavirus, ha inaugurato la nuova sede, sempre sulla via Montalese a Chiesanuova, dove è presente dal 2011. Il coronavirus ha complicato le cose, ma non ha impedito l’investimento: i nuovi locali, molto più ampli, ospitano laboratorio, show room e sala posa open space. Entrambi i fotografi cercano di superare questo momento difficile con la creatività, componente essenziale del loro lavoro: il sorriso della figlia di Giuseppe Chiodini campeggia sul prototipo di coprimascherina, un oggetto che può essere personalizzato facendo stampare il proprio sorriso.

Alessandro Fabbri, abituato a documentare i saggi finali di una scuola di danza – saggi cancellati dal coronavirus – ha invitato le giovani danzatrici e i loro genitori nel suo studio per consegnare comunque alle famiglie una foto ricordo.

Nel video, il servizio con le interviste ai due fotografi pratesi

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*