Da Bologna a Prato in treno con 6 ovuli di eroina in corpo: spacciatrice scoperta dalla squadra mobile alla stazione centrale

E’ incappata nei controlli antidroga della squadra mobile appena scesa dal treno alla stazione centrale. La donna, una cittadina nigeriana di 29 anni, proveniente da Bologna assieme ad un gruppo di connazionali, ha tradito un certo nervosismo. Gli agenti, impegnati ad intercettare i traffici di droga lungo gli scali ferroviari, hanno deciso di approfondire il controllo e di accompagnare la 29enne in ospedale per accertamenti, che hanno mostrato come la stessa avesse ingerito 6 ovuli di eroina, pari a 70 grammi, successivamente espulsi.
La spacciatrice è stata dunque arrestata; il giudice ha poi convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di dimora con divieto di allontanarsi dal comune di residenza di Altopascio.

Foto di archivio

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*