Emporio, dopo l’emergenza Covid torna la raccolta alimentare in sei supermercati della città

Torna l’appuntamento con la raccolta alimentare a favore dell’Emporio della Solidarietà. L’iniziativa è per sabato 4 luglio, tutti possono contribuire donando anche solo uno dei seguenti prodotti: olio di oliva, olio di semi, caffè e biscotti.

Come recita il volantino dell’iniziativa, «Per te è solo qualcosa. Per una famiglia in difficoltà è tutto».

La mobilitazione si terrà per l’intera giornata di sabato in sei supermercati cittadini: alla Coop al Parco Prato (via delle Pleiadi), nei supermercati Conad di Maliseti, via Catani, via Roma, via 7 Marzo e via Gherardi. All’esterno delle strutture saranno presenti, come di consueto, i volontari con pettorina rossa che forniranno ai cittadini tute le informazioni utili.

La giornata di raccolta alimentare a sostegno dell’Emporio della Solidarietà si sarebbe dovuta tenere nel mese di aprile ma a causa della pandemia è stata rinviata. La richiesta è quella di acquistare nei supermercati aderenti all’iniziativa i prodotti e a donarli. In questo periodo sono sempre di più le persone che si stanno rivolgendo al supermercato solidale di via del Seminario: l’emergenza sanitaria sta, infatti, portando con sé delle conseguenze di tipo sociale. Il servizio in questo periodo ha visto crescere le domande del 32% e ogni giorno arrivano nuove richieste di accesso al servizio. Fondamentale è dunque l’aiuto di tutti per contribuire a rifornire gli scaffali dell’Emporio della Solidarietà e per rispondere così alle esigenze del maggior numero di persone che quotidianamente si rivolgono al supermercato solidale di via del Seminario.

1 Commento

  1. E’ la prima vota che si verifica una raccolta straordinaria di generi alimentari promossa dall’Emporio della Solidarietà in un mese estivo visto che siamo agli inizi di Luglio quando doveva essere fatta Sabato 28 Marzo ma per via del Covid 19 è saltato tutto anche se l’emporio organizzò un’iniziativa in cui uno poteva fare una semplice offerta con bonifico bancario o pagando un bollettino postale per andare incontro alle esigenze dei bisognosi. La Caritas Diocesana e la Diocesi di Prato hanno da poco lanciato l’iniziativa del “Buon Samaritano” in riferimento all’omonima parabola narrata dall’evangelista Luca(Lc 10,25-37) che ci invita a prendersi cura del prossimo. Con quell’iniziativa uno può offrire il proprio contributo effettuando un bonifico bancario. La raccolta straordinaria di generi alimentari era diversa rispetto alle altre volte perchè ha toccato soltanto sei supermercati della città della Conad e Coop, non si potevano distribuire i volantini per una questione di igiene ma consegnare soltanto il sacchetto apposta dicendo di prendere quei pochi prodotti che erano: “Biscotti, Caffè, Olio di Oliva e di Semi” poi se uno aggiungeva cose extra era sempre tutto ben accetto. Avevo fatto due spese di solidarietà all’Esselunga di Viale Galilei promossa dalla mia Parrocchia che è quella di San Bartolomeo a Coiano guidata dal Parroco Don Jacek Thomnas Skrzypczyk e dal Viceparroco Don Vincenzo Saju esattamente Domenica 8 Marzo e 28 Giugno mentre stamattina ho fatto la spesa alla Conad di Via Evaristo Gherardi dove oltre ai volontari dell’emporio c’era i ragazzi Scout appartenente al Prato Sesto che si trova alla Parrocchia dei Santi Martiri guidata dal Parroco Don Gianni Gualtieri. Nel fare la spesa ho aggiunto cose extra come tonno e alimenti per bambini che tanto viene distribuito a chi si trova nel bisogno e fra questi ci sono anche anziani e bambini che non devono essere abbandonati. Oggi ho prestato il mio servizio alla Conad di Maliseti in Via Anna Kuliscioff dalle 17:00 alle 20:00 insieme al responsabile delle varie raccolte Giovanni Pieraccini e ad altri storici volontari che conosco perchè ho fatto varie raccolte di generi alimentari nei vari supermercati di Conad, Coop ed Esselunga però quest’anno sono Cinque Anni che vado alla Conad di Maliseti perchè ho iniziato ad andarci da Sabato 19 Settembre 2015 fino ad oggi comprese le raccolte promosse dal “Banco Alimentare” che c’è l’ultimo Sabato di Novembre ed è a livello nazionale. In tutto il giorno abbiamo distribuito tanti sacchetti per la spesa perchè in diversi hanno accolto la nostra richiesta, ci dispiace per chi si è mostrato disinteressato o indifferente ma alla fine siamo rimasti soddisfatti perchè abbiamo fatto un gran numero di scatole di biscotti, caffè, zucchero, olio di oliva, di semi e cose extra che non sono state buttate ma impacchettate perchè tutto serve e conta. Qui mi vengono in mente le parole tratte dalla Prima Lettera di San Giovanni apostolo quando dice: “Non amiamo a parole ne con la lingua, ma con i fatti e nella verità”(1 Gv 3,18) che è stato il tema della Prima Giornata Mondiale del povero celebrata Domenica 19 Novembre 2017 per volontà di Papa Francesco che ha offerto un cibo caldo a centinaia di poveri ospitandoli nella Sala Nervi e l’invito è stato raccolto da varie Diocesi fra cui la nostra che ha visto mangiare molti bisognosi nel Salone Vescovile. Camminiamo sempre nella strada della luce e del bene e Iddio ce ne renderà merito

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*