Prato ha il cuore grande: durante la pandemia donati 400mila euro all’ospedale. La fondazione Ami ringrazia la città con un video

A marzo 2020 con l’arrivo della pandemia, l’Ospedale di Prato ha dovuto attivare percorsi assistenziali dedicati, implementare le attrezzature necessarie alla valutazione, alla diagnosi e alla cura dei pazienti ed acquisire dispositivi di protezione individuale indispensabili per affrontare l’emergenza.

In questo contesto emergenziale molti cittadini e aziende pratesi hanno manifestato grande generosità e disponibilità nel contribuire economicamente all’acquisto di dispositivi sanitari e attrezzature per affrontare tempestivamente l’emergenza.

La Fondazione Ami si è resa disponibile a gestire, nel rispetto dei propri fini statutari, l’eccezionale campagna di fund raising e, grazie a oltre 2.000 donatori, dai primi di marzo a fine maggio sono stati raccolti oltre 400.000 euro a favore dell’Ospedale e delle altre strutture sanitarie pratesi. La raccolta è stata realizzata attraverso l’utilizzo della piattaforma Gofundme nonché grazie a donazioni singole tramite i classici canali quali il bonifico bancario, il bollettino postale, paypal o contanti.

L’importo raccolto ha permesso di acquistare 96 macchinari per la terapia intensiva ed i settori della medicina allestiti per area Covid, il laboratorio analisi, le malattie infettive, la pediatria e l’ostetricia. I dispositivi di protezione individuale, circa 46.000, sono stati distribuiti a tutto il personale sanitario indipendentemente dal settore di appartenenza.

In particolare sono stati acquistati: 6 ventilatori e 5 monitor per la terapia intensiva, 2 cappe e 1 centrifuga multiuso per il laboratorio analisi, 2 ecografi ostetrico- ginecologico di cui uno completo di pc, 1 ecografo carrellato ed 1 ecografo portatile per la medicina, 1 sonda ecografica per la pneumologia, 1 sistema altilussi e 1 videolaringoscopio per la pediatria, 2 bilance e 2 altimetri per l’ostetricia, 10 termometri, 30 sfigmomanometri elettrici, 32 saturimetri, dispositivi di protezione individuale (30.000 mascherine, 4.000 copriscarpe, 5.600 guanti, 600 teli, 200 visiere, 2.500 cuffie, 800 camici e tute, 3.000 kit completi)

Per ringraziare tutti i donatori che hanno scelto di sostenere l’ ospedale ed i servizi sanitari della propria provincia in un momento così difficile – sottolinea Claudio Sarti, presidente della Fondazione Ami – abbiamo realizzato un video di ringraziamento che troverete sul nostro sito internet e sui canali social e in onda su Tv Prato. Grazie di Cuore a tutti!”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*