Quasi 9mila avviamenti al lavoro in meno rispetto al 2019 a Prato: a soffrire di più sono i trentenni

fil v pistoiese

Quasi 9mila avviamenti di lavoro in meno nel primo semestre di quest’anno rispetto allo stesso periodo del 2019: sono i dati del Centro per l’impiego sul mercato del lavoro di Prato. Una situazione che preoccupa, dovuta all’emergenza sanitaria e al principio precauzionale che presumibilmente sta guidando il mondo imprenditoriale in una fase di incertezza. La contrazione degli avviamenti basta, di per sé, a disegnare un quadro a tinte fosche, in assenza di numeri relativi alle cessazioni: i licenziamenti, salvo proroga da parte del Governo, sono sospesi fino alla fine di agosto. “Le due fasce anagrafiche in cui si registrano meno avviamenti sono quella dai 15 ai 29 anni e, ancora di più, quella dai 30 ai 49 anni – spiega Michele Del Campo, direttore del Centro per l’impiego di Prato, gestito dalla Fil, società partecipata dall’Agenzia regionale Toscana per l’impiego (Arti) -. Così come i settori più colpiti sono il tessile e l’abbigliamento, dove si registra il 41% in meno degli avviamenti”.
Che a farne le spese siano i giovani, in prima istanza, in questa storia, è dimostrata anche dalla contrazione del 58% dei tirocini per gli under 30. Un ambito particolarmente sensibile, visto che nella nostra città il 74% dei tirocini attivati si trasforma in un rapporto di lavoro. Il centro per l’impiego riaprirà lunedì 27 luglio nei nuovi locali di via Pistoiese 558/E, con una modalità sempre più smart: secondo una tecnica collaudata in piena emergenza sanitaria, i colloqui di orientamento si possono fare anche online, basta avere un computer con una telecamera o anche un cellulare. Così come non è più obbligatorio presentarsi in sede per iscrizioni anagrafiche e dichiarazioni di immediata disponibilità. Per urgenze (informazioni, Iscrizione stato di disoccupazione, Naspi, Reddito di cittadinanza) è possibile chiamare lo 055 19985141, anche per appuntamenti. L’orario di accesso è quello già noto: lunedì, martedì e giovedì dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30, il mercoledì dalle ore 9 alle 12.30 e il venerdì dalle ore 9 alle 12. Dal 27 luglio cambiano anche i numeri interni: per il centralino-informazioni 055 19985141; per l’orientamento 055 19985381; per i tirocini 055 19985380; per la preselezione 055 19985383; per il collocamento mirato 055 19985382. “Ci aspettiamo un primo afflusso già da lunedì perché il 17 luglio sono terminate le sospensioni delle condizionalità della Naspi e del Reddito di cittadinanza. Invitiamo i cittadini che devono rinnovare la domanda di Naspi o di reddito di cittadinanza a riprendere i contatti con il centro per l’impiego”, conclude Del campo.

 

LS

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*