Salvini a Prato: «Serve un termovalorizzatore per ogni provincia toscana» VIDEO

Sì all’ampliamento dell’aeroporto di Peretola, pur con un “progetto diverso da quello attuale, bocciato dai tribunali”, e sì ai termovalorizzatori: “Ne serve uno per ogni provincia, perché i Toscani pagano più degli altri e hanno meno servizi delle altre regioni”. È un Matteo Salvini che si infiamma sulle infrastrutture quello che esce dall’incontro con i vertici di Confindustria Toscana Nord, avvenuto questa mattina nella sede di via Valentini. “Fa parte dell’ideologia di una vecchia sinistra di dire no al futuro e allo sviluppo. Le vicine Emilia Romagna e Lombardia hanno 8 e 13 termovalorizzatori e lombardi ed emiliani pagano di meno, rispetto ai toscani”.

 

 

Gli industriali hanno consegnato al senatore e leader della Lega un documento con le loro priorità a livello regionale. Per quanto riguarda Prato, il dossier conteneva le seguenti voci: metrotramvia, seconda tangenziale, 325, interporto. Salvini non avrebbe speso promesse sulla detassazione agli imprenditori in questa fase così delicata, ma, secondo quanto riportato dal vicepresidente di Confindustria Toscana Nord Francesco Marini, il senatore ha riferito di aver proposto di accantonare lo scostamento di bilancio per investimenti sull’occupazione, per poi parlare degli effetti negativi della plastic tax. La candidata presidente del centrodestra Susanna Ceccardi ha detto di aver fatto un’interrogazione in Parlamento europeo sui regolamenti Reach che danneggerebbero i distretti che come Prato non riciclano al 100%.
Prima dell’incontro con gli industriali, Matteo Salvini ha fatto colazione al bar La tazza d’oro, dove ha incontrato un centinaio di elettori, facendosi l’immancabile selfie:

 

 

A margine dell’incontro a Confidnustria Matteo Salvini risponde anche al candidato governatore di centrosinistra Eugenio Giani, che aveva dichiarato che la candidata Susanna Ceccardi è “al guinzaglio di Salvini”: “Se alla sinistra rimangono gli insulti, vuol dire che sono un po’ preoccupati. Non vedo l’ora che arrivi settembre. Al massimo è Susanna a richiamarmi all’ordine, visto il caratterino che ha”.

 

 

La mattinata pratese di Matteo Salvini è terminata con una visita all’associazione Stremao con sede a Bagnolo. Una realtà nata dal basso con l’intento di sostenere famiglie in difficoltà. Sotto il video pubblicato sulla pagina Facebook di Salvini.

 

A Prato con gli amici di Stremao Onlus, una splendida realtà di solidarietà e altruismo che, volontariamente e…

Pubblicato da Matteo Salvini su Sabato 25 luglio 2020

 

LS

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*