Bilancio aperture serali in centro, buona affluenza ma poche vendite. Confcommercio: “Fatturato il calo del 40%” VIDEO

Il mese di aperture serali dei negozi in centro a Prato (ieri l’ultimo appuntamento) ha rispecchiato l’andamento generale delle vendite in questo difficile periodo. Confcommercio parla di un fatturato calato del 40% rispetto al 2019 che nonostante l’impegno dei commercianti per far riprendere la vitalità del centro storico non è migliorato con le aperture serali. Ma non per tutti. Una serie di fattori ritardano il ritorno ai ritmi commerciali pre-Covid, dal distanziamento nei negozi all’incertezza economica di molte famiglie. Complice anche il ritardo dei saldi, spostato quest’anno al 1° agosto per volontà di Confesercenti e Confommercio. Una decisione non condivisa da tutti i negozianti, ma presa per garantire guadagni più alti a luglio, il mese di piena stagionalità estiva.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*