Covid: sempre più giovani e asintomatici tra i nuovi positivi

Dopo il boom di ieri oggi i nuovi casi di Coronavirus in Toscana sono tornati su livelli meno preoccupanti. Sono 8 infatti i nuovi positivi registrati, che fanno salire a 518 il numero degli attualmente positivi in Toscana. Anche oggi non si registrano nuovi decessi.
L’età media degli 8 casi odierni è di circa 27 anni e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 25% è risultato asintomatico, il 75% pauci-sintomatico. 3 delle 8 positività sono relative a persone rientrate da un periodo di vacanza all’estero. A Prato non si registra nessun nuovo caso. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid sono complessivamente 17, 1 in terapia intensiva.
Restano quindi 1.137 i deceduti dall’inizio dell’epidemia, 52 dei quali a Prato. Ieri invece si sono registrati ben 61 nuovi casi di positività. Non si registrava un numero di nuovi contagi così alto da inizio maggio.  Di questi sei si sono registrati a Prato, tra i quali c’è anche un bambino di 10 anni. Anche in questo caso tutti i positivi erano asintomatici o pauci-sintomatici.
Nessuno ha avuto bisogno di essere ricoverato in ospedale e sono già stati posti in quarantena domiciliare.
Le nuove positività emerse sono in gran parte risultato del tracciamento di contatti di casi già individuati nei giorni precedenti. 17 sono da ricondurre ad un cluster nella provincia di Massa – Carrara rilevato in in un casa famiglia, 8 della provincia di Arezzo fanno parte del gruppo di giovani italiani  rientrati da un periodo trascorso all’estero al termine dell’anno scolastico, così come due casi rilevati rispettivamente nella provincia di Siena e di Grosseto anch’essi rientrati da un periodo di vacanza all’estero.
Grazie all’efficace tracciamento dei contatti effettuato dagli operatori dei Dipartimenti di prevenzione delle tre Asl toscane, sono state poste in isolamento domiciliare 217 persone.
L’età media dei 61 casi di ieri è di 32 anni circa. Elementi che fanno capire come la guardia non debba essere abbassata mai, tantomeno in vacanza, che il contagio ora si sta diffondendo soprattutto tra i giovani e che le nuove positività emerse sono in gran parte da ricondurre ad asintomatici.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*