Toscana Civica per il cambiamento presenta i candidati, “Sanità, lavoro e infrastrutture i temi centrali”

Sanità, lavoro, turismo e infrastrutture. Sono questi i temi al centro del programma elettorale di Toscana civica per il cambiamento, la coalizione a sostegno della candidata presidente Susanna Ceccardi, a cui ha aderito anche “Cambiamo” con Toti. “Siamo un movimento moderato e liberale che ha come obiettivo quello di far avvicinare i cittadini che per molti anni non si sono più dedicati al voto e quindi non c’è più partecipazione – ha sottolineato il vicepresidente di Toscana Civica per il cambiamento Paolo Marrocchesi -. Ci rivolgiamo dunque agli elettori liberali, ai moderati, ai laici e si cristiani che nel tempo hanno smarrito i punti di riferimento. Siamo la vera novità delle regionali e intendiamo portare il vero cambiamento”.

Sei i candidati scelti al collegio di Prato, provenienti dal mondo della sanità, del volontariato, del terzo settore e dell’imprenditoria. Capolista della coalizione per il cambiamento è Enrico Albini, medico in pensione, ex consigliere comunale durante la legislatura Cenni. “Al centro del nostro programma elettorale la sanità, che va ripensata totalmente – ha precisato Albini -. E poi il mondo del lavoro, delle periferie e del turismo. Una tematica quest’ultima che è stata un po’ abbandonata negli ultimi tempi e che richiede di essere nuovamente curata. E poi ancora le infrastrutture, che devono essere ammodernate e mantenute. Ci rivolgiamo inoltre ai giovani, che dobbiamo cercare di far avvicinare al mondo del lavoro. Naturalmente tutto questo sempre con senso civico”.

Insieme a Albini in lista ci sono Sandra Pitigliani, pensionata, componente del cda della fondazione Sandro Pitigliani per la lotta contro i tumori, per la quale la sanità è al primo posto. E poi ancora Gualberto Seri, consulente aziendale e consigliere comunale di Vaiano, che punta su sanità, turismo e infrastrutture. In lista anche Luigina Cersosimo, impiegata del terzo settore, che ha ribadito l’importanza dell’ascolto diretto dei cittadini; l’imprenditore Gaetano Balsamo, focalizzato sul mondo del lavoro e delle imprese. E infine Mirushe Koci, impegnata nell’associazionismo e nel mondo del volontariato, che punta l’attenzione in particolare su immigrazione e sociale.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*