Abusi sessuali sulle nipotine e sulla figlia, arrestato 62enne

Dopo anni di abusi e molestie ha trovato la forza di rivelare tutto agli amici e poi ai genitori. È davvero una brutta storia quella che ha sconvolto una famiglia pratese: il nonno avrebbe abusato delle nipoti e della figlia quando queste avevano dai cinque ai nove anni. Una accusa gravissima che ha portato ieri, venerdì 25 settembre, all’arresto del sospetto pedofilo, un artigiano di 62 anni, italiano e incensurato, davanti alla propria abitazione mentre stava tornando a casa dal lavoro. La misura cautelare in carcere è stata eseguita dalla squadra mobile su richiesta del pm Laura Canovai e autorizzata dal gip Francesca Scarlatti.

Secondo le accuse l’uomo, padre e nonno, avrebbe abusato sessualmente delle tre nipoti di 6, 11 e 13 anni e della figlia, oggi ventenne, in modo continuato con toccamenti e compiendo atti osceni in loro presenza. Atti che riguarderebbero attualmente la bambina più piccola. Un comportamento avvenuto all’oscuro del resto della famiglia e emerso grazie alle denunce di una delle vittime che avrebbe confidato, prima a degli amici e poi in ambito familiare, quanto era stata costretta a subire. L’inchiesta è in corso e sta cercando di far luce su questa terribile vicenda, intanto il gip ha ritenuto credibili le accuse di atti sessuali su minorenne avanzate dalla procura e ha autorizzato l’arresto del presunto pedofilo che si trova nel carcere della Dogaia. Lunedì l’indagato comparirà davanti giudice per l’interrogatorio di garanzia, poi la procura chiederà l’incidente probatorio per raccogliere le testimonianze delle vittime.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*