Aggredisce la ex sotto casa, arrestato 39enne. La donna era stata costretta a cambiare vita per sfuggire allo stalker

Si è appostato sotto casa, aspettando il rientro della ex compagna dentro ad un furgone. Quando l’ha vista tornare si è scagliato contro l’auto di lei, danneggiandola e forando le gomme del mezzo con un oggetto appuntito. Sono stati attimi di vera paura quelli vissuti, la scorsa notte, da una donna orientale, perseguitata, minacciata e aggredita in strada dal suo ex compagno, anche lui cittadino cinese, di 39 anni.

La donna viveva da mesi in uno stato di ansia e timore: il suo ex l’aveva più volte seguita e minacciata perché non accettava la fine della loro lunga relazione. Lo stalker pretendeva dalla ex fidanzata anche ingenti somme di denaro che lei, però, si era sempre rifiutata di dare. Le pressioni nel tempo erano diventate insostenibili, tanto da avere costretto la vittima delle persecuzioni a non presentarsi più a lavoro e a lasciare la propria casa per trovare ospitalità da alcuni parenti.

L’altra sera, però, si è consumata l’ennesima aggressione, proprio quando la donna stava tornando nella sua abitazione per motivi personali. A nulla è servito provare a fuggire a bordo dell’auto: le gomme erano già state forate dal 39enne. A quel punto la ex fidanzata ha provato a chiedere aiuto chiamando col cellulare due suoi conoscenti. Nel frattempo è scesa dal veicolo e ha provato a divincolarsi, riuscendo a scappare. Il 39enne ha continuato ad accanirsi contro la vettura parcheggiata, danneggiando gli interni.

Sul posto sono arrivati i due conoscenti contattati al telefono e una volante della questura. L’uomo, rimasto ferito ad una mano, è stato bloccato e identificato: proprio contro di lui – domiciliato a Prato, regolare ma con precedenti – la donna aveva di recente formalizzato una denuncia. Per il 39enne sono scattate le manette perché beccato nella flagranza del reato di stalking e atti persecutori.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*