Lorenzo Zejnati (Demos): “In politica serve una classe dirigente più giovane e con proposte attuali”

“Ero alla prima esperienza politica vera e propria e aver raggiunto un numero così alto di consensi è testimonianza che è giusto che anche i giovani facciano politica. E se le tematiche sono quelle giuste possono avere un seguito”. Lorenzo Zejnati, 27enne, coordinatore dei giovani di Demos, si dice soddisfatto del risultato ottenuto alle ultime elezioni regionali. Zejnati è stato capolista del PD nella circoscrizione di Prato, collezionando 1.602 preferenze. “Ho cercato di partecipare ai dibattiti organizzati e di comprendere le tematiche che i cittadini chiedevano e ho dato risalto a tre aspetti: i giovani attraverso il progetto Giovani Si, l’ambiente e l’immigrazione. Il lavoro giovanile è stato uno degli aspetti dove ho trovato tanta sollecitazione e poco conosciuto da tanti” afferma Zejnati, che si dice pronto a “portare avanti queste tematiche, perché bisogna creare e formare una classe dirigente più giovane e con proposte attuali che possono essere prese in considerazione subito. Ho sempre considerato che la forza del Noi può essere il valore aggiunto di qualsiasi proposta. Noi giovani (e parlo a nome di chi mi ha dato questa spinta) partiamo da questo risultato per dare suggerimenti mirati” conclude Zejnati.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*