Covid: a Prato in una settimana il doppio di nuovi casi rispetto alla media nazionale

Nella settimana dal 7 al 13 ottobre l’incidenza di nuovi casi per 100.000 abitanti, rispetto a una media nazionale di 58,3, è stata superiore a 100 in due Regioni – Valle d’Aosta e Liguria – e in 6 province: Belluno (181,3), Genova (144,7), Arezzo (129), Pisa (125,3), Prato (125,3) e Napoli (110,3).
Lo rivela uno studio della Fondazione di ricerca Gimbe.
Solo per dare il dato di due giorni, il 12 ottobre sono stati 70 i casi scoperti in provincia, il 10 se ne accertarono 83.
“Gli effetti delle misure del nuovo DPCM – dice Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe – oltre a non poter essere valutati prima di 3 settimane, saranno in parte neutralizzati dall’incremento esponenziale dei contagi e dall’ulteriore sovraccarico dei servizi sanitari dovuto alla stagione influenzale. Ecco perché la Fondazione GIMBE si appella al senso di responsabilità ed alla massima collaborazione tra Presidenti di Regioni e amministratori locali, sindaci in primis: intervenire tempestivamente con misure restrittive locali, compresi lockdown mirati, per spegnere i focolai, arginare il contagio diffuso e prevenire il sovraccarico degli ospedali. Altrimenti, persistendo i trend delle ultime settimane – secondo gli scenari previsti dalla nuova circolare del Ministero della Salute – il rischio di restrizioni più ampie (lockdown incluso) è dietro l’angolo”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*