Rinnovato e intitolato a Maria Montessori il giardino di via Bolsena a Montemurlo FOTO

Taglio del nastro per il rinnovato giardino di via Bolsena a Montemurlo che da oggi si chiama “Maria Montessori”. Un’intitolazione, fortemente voluta dall’amministrazione comunale in quest’anno segnato dall’emergenza sanitaria, per rendere omaggio al mondo della sanità e della scuola, due dei settori che più hanno sofferto le conseguenze del Covid, come spiega il sindaco Simone Calamai: «Maria Montessori è una delle grandi donne del secolo scorso e la sua figura racchiude due temi che in questo 2020 sono stati centrali, quello della medicina, della salute e quello della scuola. Maria Montessori, infatti, nel 1896 è stata la terza donna in Italia a laurearsi in medicina (è stata una neurospichiatra infantile), ha dato tanto in questo campo e ci sembrava giusto, attraverso di lei, dare un riconoscimento allo sforzo che stanno portando avanti tanti medici e operatori sanitari in quest’anno così difficile, segnato dal Covid. Inoltre, il nome del-la Montessori si lega indissolubilmente a quello della scuola, famoso il metodo educativo che prende il suo nome, e attraverso di lei vogliamo ancora una volta riconoscere l’importanza del sistema dell’istruzione per il futuro del nostro Paese».

Un’inaugurazione che si è svolta in una giornata grigia, ma, come spiega l’assessore al verde pubblico, Alberto Vignoli: «la volontà dell’amministrazione era quella di restituire quanto prima questo spazio ai cittadini. Questo giardino è solo un tassello dell’impegno e dell’attenzione dell’amministrazione comunale verso gli spazi urbani e le aree verdi pubbliche per garantire una buona qualità della vita, occasioni di socializzazione e di gioco per i bambini. È quindi fondamentale lavorare per migliorare i nostri giardini e renderli sempre più belli e funzionali».

L’intervento, del valore complessivo di 40 mila euro, è iniziato la scorsa estate con il rifacimento del marciapiede che costeggia il giardino che risultava sconnesso a causa delle radici affioranti dei pini presenti, ed è stato quindi sistemato e reso accessibile attraverso l’abbattimento delle barriere architettoniche. All’interno del giardino è stato creato un vialetto pedonale che dà la possibilità di avere un percorso sicuro tra la via Bolsena e via Bracciano. Il camminamento consente anche l’accesso all’area verde alle persone con disabilità, rendendo lo spazio veramente fruibile da tutti. Il restyling del giardino ha visto anche il completo rifacimento dell’area ludica per bambini con l’installazione di nuovi giochi, un’ altalena, uno scivolo, alcuni giochi a molla e uno a rotazione. Sotto i giochi è stato posizionato un tappeto colorato in gomma colata anti-urto, per garantire la massima sicurezza dei bambini che frequenteranno il parco. Infine è stata creata una piazzetta poli-funzionale con nuove panchine ed è stata realizzata una nuova illuminazio-ne che renderà accessibile e fruibile il giardino in orario serale.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*