Tampone beffa, il racconto di una mamma: “Abbiamo pagato 82 euro ma il referto non arriva. E mia figlia ha già perso 10 giorni di scuola”

“Non sono presenti referti covid19 per te”. E’ la scritta che legge una mamma, P.M. da una settimana sul fascicolo sanitario personale della figlia che lo scorso 15 ottobre ha fatto il tampone per verificare l’eventuale positività al coronavirus. “Il 9 ottobre mia figlia mi chiama da scuola (frequenta le medie, ndr) per avvisarmi che ha raffreddore e mal di gola – racconta la donna – E così la vado a riprendere e la porto a casa. Aspettiamo il weekend ma i sintomi non passano, e quindi chiamo la pediatra per farmi prescrivere delle medicine e mi dice che attiverà il protocollo per il tampone. Mia figlia insiste nel farlo privatamente perchè vuole tornare a scuola il prima possibile. Così il lunedì stesso prenoto per il mercoledì in un istituto a pagamento, spendendo 82 euro. Da quel momento non ho più avuto notizie dell’esito del tampone”.

La donna racconta come da una settimana “ho chiamato svariate volte il numero a disposizione per i cittadini ma risponde sempre il nastro, che comunica come le attese siano superiori a un’ora e cade la linea – prosegue il racconto della donna – La beffa aggiuntiva mi è arrivata quando anche io per lavoro ho fatto un tampone e sono risultata positiva. Ho dovuto quindi far riportare a casa mio figlio di 6 anni da scuola e siamo tutti in isolamento, in attesa che l’Asl mi chiami per attivare il servizio di tampone a domicilio. Mia figlia è a casa da 10 giorni, ho contattato più volte la scuola ma sia la vicepreside che i professori non vogliono attivare la didattica a distanza. Mia figlia ha ottimi voti e non vuole più stare in casa, tra l’altro deve recuperare alcuni compiti in classe. Io ho pagato in anticipo il tampone di mia figlia e sto ancora aspettando un risultato, ma ho la vaga impressione che sia andato perduto. Aspetto le risposte da parte dell’Asl”.

3 Commenti

  1. Anche sono nella solita situazione, Mio figlio ha fatto il tampone con la asl domenica 18 e non si ha più notizie e anche dopo il sollecito che sono riuscita a fare sono completamente spariti

  2. Se volete un consiglio, chi ha il fascicolo sanitario elettronico attivato, controllate prima quello! Io ho fatto il tampone e dopo 30 ore avevo il risultato pubblicato sul fascicolo, mentre, ad oggi, dopo 12 giorni dal tampone, sul sito della regione dedicato ai referti covid non è stato ancora pubblicato!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*