Ciclismo: i Mondiali 2013
assegnati alla Toscana

Il congresso dell’Uci che si sta svolgendo a Melbourne in Australia ha assegnato all’Italia l’organizzazione dei Mondiali di ciclismo del 2013. La manifestazione si svolgerà a Firenze e in altre città della Toscana.

Secondo il presidente della Fci, la Federciclismo italiana, Renato Di Rocco,  la decisione del massimo organismo internazionale del ciclismo rappresenta «la vittoria della profonda tradizione ciclistica toscana. È la vittoria per Franco Ballerini – il ct scomparso lo scorso anno in un tragico incidente (nella foto un’immagine di Ballerini in conferenza stampa) – ed è la vittoria per il grande saggio Alfredo Martini», a sua volta grande ciclista e grande commissario tecnico (plurivittorioso) dell’Italia del pedale.

In base alla decisione appena assunta in Australia, dove tra pochi giorni i professionisti su strada si contenderanno il titolo iridato più ambito del ciclismo, le gare si svolgeranno tra Firenze, Pistoia, Montecatini Terme e Lucca. Il programma di massima, al quale l’Uci ha dato il consenso, è stato presentato da tempo con il concorso di enti pubblici e privati. Da mettere a punto i luoghi esatti delle corse (non dimentichiamoci che i titoli in palio riguardano anche Under 23, donne e gare su pista, solo per citare alcuni esempi) e non è escluso che il percorso della gara più attesa, quella su strada dei professionisti, possa lambire una città che del ciclismo ha fatto e ha tratto vanto, come Prato.

Di certo, per vedere i migliori ciclisti del 2013 non bisognerà andare troppo lontano.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*