Con l’influenza arrivano i vaccini

Dalla metà di ottobre via alla vaccinazione antinfluenzale stagionale negli ambulatori dei medici di Medicina generale, dei Pediatri di libera scelta e nelle strutture territoriali dell’ASL 4. Sono 70.000 le dosi di vaccino che l’ASL 4 ha acquistato per la prevenzione dell’influenza stagionale. La spesa sostenuta (acquisto dei vaccini, compensi ai medici, costi per la pubblicizzazione della campagna antinfluenzale) è di circa un milione di Euro. Le dosi acquistate saranno adeguate alla copertura della popolazione anziana di età pari o superiore ai sessantacinque anni (circa 50.000 persone nella provincia di Prato) e delle categorie a rischio. Inoltre in accordo con i Pediatri di libera scelta queste dosi di vaccino contribuiranno a coprire la popolazione di età compresa fra i sei mesi e i cinque anni compiuti che il pediatra riterrà opportuno vaccinare.


Il vaccino sarà disponibile gratuitamente per gli anziani di età pari o superiore ai sessantacinque anni di età, per i bambini di età compresa fra i sei mesi e i cinque anni e per le categorie a rischio:

* bambini di età superiore a sei mesi, ragazzi e adulti di età inferiore ai 65 anni con patologie predisponenti alle complicanze

* bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico a rischio di sindrome di Reye in caso di infezione influenzale

* donne al secondo o terzo mese di gravidanza

* medici e personale addetto all’assistenza sanitaria

* ricoverati in istituti per lungodegenti

* familiari di soggetti ad alto rischio

* persone addette a servizi pubblici di primario interesse collettivo.

Attenzione sarà rivolta anche alla grande comunità multietnica, soprattutto per quanto riguarda le categorie a rischio e le persone esposte a disagiate condizioni socio-igienico -ambientali di vita. Chiamandoli a condividere le strategie aziendali, tutti gli operatori dell’Azienda USL 4 saranno coinvolti in iniziative di sensibilizzazione.

La vaccinazione antinfluenzale è comunque raccomandata per tutti i cittadini. Coloro che non sono sessantacinquenni, bambini dai sei mesi ai cinque anni o categorie a rischio possono acquistare il vaccino in farmacia e recarsi nelle strutture territoriali dell’ASL 4 dove gratuitamente sarà somministrata la dose.

Lo scorso anno l’ASL 4 ha garantito la copertura vaccinale della popolazione anziana (77,4%) posizionando l’ASL 4 al primo posto dello scenario regionale (media 71,1%) per i risultati raggiunti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*