Controlli dei Cc in 9 ditte di proprietà cinese

Violazioni urbanistiche e di destinazione d’uso degli immobili, immigrati irregolari al lavoro, cubicoli dormitorio. Lo hanno scoperti i carabinieri e il personale della “squadra interforze”, nel corso di nuovi controlli in aziende di proprietà cinese.
In particolare, a Prato, sono state controllate 5 ditte, dove, al di là di altre violazioni, non sono stati trovati lavoratori irregolari. In 4 confezioni di Carmignano, invece, sono stati identificati 14 immigrati privi di permesso, due dei quali sono stati arrestati, su un totale di 46 persone trovate all’interno delle aziende. Denunciati i titolari delle aziende, tanto per quel che riguarda lo sfruttamento dei connazionali quanto per le violazioni urbanistiche.
In tutto, sono stati sequestrati 20 macchinari. Sequestrate anche 58 bombole gpl.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*