Detenuto quarentenne muore d’infarto alla Dogaia

Un detenuto di 40 anni, sofferente di diabete, è deceduto ieri, nel carcere della Dogaia, per quello che appare un infarto fulminante.  L’episodio è stato segnalato in un “report” delle ultime due settimane diffuso oggi dall’Osservatorio permanente sulle morti in carcere. Sono 7 i casi che si sono verificati negli ultimi dieci giorni nelle carceri italiane. Per quanto riguarda il caso del detenuto pratese, la Procura delle Repubblica ha aperto un’inchiesta, chiedendo subito un parere medico-legale. Non sembrano però esserci dubbi sulle cause naturali del decesso.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*