Green economy al primo Macrolotto

Tre seminari di lavoro a Prato, Poggibonsi e Pisa e un convegno finale a Firenze per diffondere le Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (Apea) nel territorio toscano. Il progetto Go-Green Apea, promosso da Conser Onlus (appuntamento pratese domani) e cofinanziato dalla Regione Toscana, ha l’obiettivo di far conoscere agli enti pubblici e alle imprese della Toscana quale importante opportunità può rappresentare un’Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata (Apea) per lo sviluppo di un territorio e dei soggetti che vi operano.
Invia a un amico Invia a un amico    Condividi su Facebook Condividi su Facebook    Condividi su Twitter Condividi su Twitter
Conser Onlus è l’organizzazione di utilità sociale del 1° Macrolotto di Prato e cioè della prima area industriale in Italia (di 150 ettari dove operano circa 400 imprese che danno lavoro a circa 3.000 dipendenti), che dal 1982 si è impegnata per raggiungere due obiettivi apparentemente contrastanti: il miglioramento ambientale e sociale dell’intera area attraverso l’erogazione di servizi centralizzati, che vanno dal riciclo delle acque all’istallazione di pannelli fotovoltaici, all’asilo nido interaziendale, dalla mobilità alla conciliazione dei tempi della vita professionale e personale; e, al tempo stesso, una maggiore competitività delle aziende grazie alle economie di scala che il gestore dell’area (Conser sccpa) è in grado di produrre
La Regione Toscana nel dicembre 2009 ha approvato il Regolamento sulle Apea che si basa sugli elementi tipici della Green Economy: un nuovo modello di governo del territorio fondato su relazioni collaborative tra soggetti pubblici e privati e sulla gestione unitaria ed integrata di infrastrutture e servizi in grado di favorire la competitività delle singole aziende ed al tempo stesso il rispetto dell’ambiente e del contesto sociale in cui operano. A questo fine Conser Onlus e la Regione Toscana hanno promosso tre seminari con lo scopo di stimolare il dialogo tra tutti i soggetti interessati a favorire lo sviluppo delle Apea nella regione. Per facilitare i lavori verrà utilizzata la metodologia Oost (Open Space Tecnology) e cioè una tecnica di partecipazione in cui gli argomenti vengono proposti e discussi dagli stessi partecipanti, che si aggregano in gruppi tematici in base ai loro interessi ed alle loro competenze.
Un’occasione, quindi, da non perdere per imprenditori, amministratori pubblici, lavoratori e cittadini che risiedono in prossimità di un’area produttiva. È previsto anche un convegno finale di Firenze, che si terrà entro la fine di Novembre, nel corso del quale verrà presentato un manuale operativo sulle Ape, frutto dei lavori dei seminari.
Per gli interessati delle province di Firenze, Prato e Pistoia l’appuntamento è a Prato presso la Galleria di Palazzo degli Alberti, Cariprato, via degli Alberti 2, come detto martedì 28 settembre.
Per gli interessati delle province di Siena, Arezzo e Grosseto l’appuntamento è a Poggibonsi presso la sede di Apslo, centro commerciale Valdelsa, Località Salceto 121, giovedì 21 ottobre.

Per gli interessati delle province di Pisa, Lucca, Massa e Livorno l’appuntamento è a Pisa presso la sede di Navicelli Spa, Via della Darsena 3-5, venerdì 29 ottobre.

Tutti i seminari inizieranno alle ore 9.00 e finiranno alle 13.30.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*