“Menti in ostaggio: sette, magia e…non solo”

A caratterizzare i festeggiamenti per il 22esimo anniversario della fondazione della Confraternita della Misericordia di Grignano sono stati incontri e momenti di riflessione. Ieri sera il più atteso, dal titolo “Menti in ostaggio: sette, magia e… non solo”, voluto dal correttore della Misericordia, don Giuseppe Abeti perché, come ha spiegato lui stesso, «ad oggi la fede viene meno in molte persone, che si lasciano ingannare da culti materialisti». Protagonisti della serata tre esperti nel settore: Patrizia Santovecchi, presidente dell’Osservatorio nazionale abusi psicologici, il generale Gaetano Mastropierro, comandante provinciale della Guardia di Finanza di Firenze, e il dottor Francesco Nannucci, questore aggiunto, dirigente della squadra mobile di Prato. Sono stati toccati tutti i temi, le occasioni, i protagonisti che ogni giorno in mille modi attentano alla nostra mente per esercitare una pressione e una persuasione che supera i limiti del lecito e diventa un condizionamento deviante. Si va da chi entra in casa nostra tentando di vendere un aspirapolvere facendolo pagare dieci volte il suo prezzo reale; o chi promette investimenti col 40% di profitto; fino a chi induce le vittime ad approcciare culti “abusanti”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*