Nuova sede della Misericordia di Prato. Sabato l’inaugurazione (GUARDA IL VIDEO)

 

Tutto pronto per l’inaugurazione della nuova sede operativa della Misericordia di Prato. L’ampia struttura di via Galcianese, già operativa dallo scorso luglio, sarà ufficialmente presentata ai confratelli, alle autorità e alla città sabato 2 ottobre. Il giorno precedente, venerdì primo ottobre, la fratellanza in processione, con in testa il Crocifisso dei trenta pellegrini, percorrerà il tragitto dalla prima sede storica in via del Pellegrino fino alla nuova. Domenica 3 ottobre la nuova sede è aperta alla visita della cittadinanza accolta dal Magistrato della Misericordia.

Venerdì primo ottobre – una processione tra passato e presente
Si tratta di cammino attraverso la storia dell’Arciconfraternita. La processione toccherà le «case» che nel corso della storia, dal 1588, fino ai giorni nostri, hanno accolto i confratelli e la loro missione. Il ritrovo della «brigata» in cappa (la tradizionale veste della fratellanza) è alle 21 in piazza delle Carceri: la prima tappa è all’oratorio della Compagnia del Pellegrino, nell’omonima via, fondato dal gruppo di fedeli pratesi che tornando da Loreto dettero vita al primo nucleo della Misericordia. Lì, come nella tappa successiva, l’oratorio di San Michele in via Convenevole, seconda sede istituita nel 1856, i confratelli deporranno una corona di alloro. Terza tappa via del Seminario, dove la Misericordia è stata negli ultimi 39 anni, dal 1971 fino al 7 luglio di quest’anno. In questi locali appena lasciati è stata affissa una targa a ricordo della presenza dell’Arciconfraternita.
La processione, alla quale parteciperanno rappresentanti di tutte le sezioni del territorio pratese, proseguirà fino a via Galcianese: qui nella cappella della nuova sede, si terrà una preghiera di ringraziamento celebrata dal correttore don Silvano Vannucchi.

Sabato 2 ottobre – l’inaugurazione ufficiale
La giornata inizia alle 15 con l’accoglienza alle Misericordie consorelle presenti all’evento, alle 16,30 la messa, celebrata nel piazzale dal Vescovo Simoni, e alle 18 il saluto del Proposto Luigi Biancalani e della autorità presenti (in caso di maltempo la cerimonia si svolgerà nello spazio coperto adibito alle ambulanze).
Nell’occasione ci sarà l’apertura della cappella a firma dello scultore Enrico Savelli. La cappella custodisce l’opera in marmo chiamata «I Cirenei», che raffigura cinque uomini nell’atto di sorreggere il braccio di una croce. Il marmo è stato a tal punto lavorato e reso lieve dalla mano di Savelli che, in corrispondenza del cuore dei cirenei, forma un velo sottilissimo; proprio in quel punto l’artista ha voluto apporre delle piccole fonti di illuminazione, uno straordinario elemento di suggestione e pregnanza simbolica. Di Savelli sono anche le vetrate che circondano la cappella, nelle quali sono incisi angeli in processione.
Dal pomeriggio fino a tarda sera via Galcianese, nel tratto dalla rotonda di via Cristoforo Colombo a quella di via Marco Roncioni, sarà chiusa al traffico. I confratelli delle Misericordie partecipanti entreranno di lato, dove si trova il parcheggio auto, di fronte al campo sportivo.
Sempre sabato, in serata, alle 21 il concerto dei «Solisti della Camerata Strumentale Città di Prato», che si esibiranno con un quartetto d’archi e soprano. Verranno eseguite musiche di Schubert, Mozart, Puccini e Verdi.

Domenica 3 ottobre – porte aperte alla cittadinanza
Giornata di apertura speciale della nuova sede. Dalle 9 alle 12 sarà il Magistrato, l’organo che amministra la Misericordia, ad accogliere e mostrare la struttura di via Galcianese ai pratesi.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*