Pd. Ferranti pronto a farsi da parte, sponsorizza Bugetti alla guida del partito

«Sono disponibile a ritirare la mia candidatura al Congresso se nelle prossime ore il partito troverà una sintesi su un unico nome». Ad affermarlo Bruno Ferranti, segretario provinciale del Pd, in una conferenza stampa convocata d’urgenza nelle ultime ore. Il candidato ideale per Ferranti potrebbe essere Ilaria Bugetti, sindaco di Cantagallo, nome già circolato nei giorni scorsi a cui nelle ultime ore sono state contrapposte altre candidature, su tutte quella di Stefano Ciuoffo, ex assessore all’Urbanistica della giunta Romagnoli. La decisione, che Ferranti assicura di aver preso in  «piena autonomia e per amore del partito» nasce da una preoccupazione: che la spaccatura sui nomi emersa nei giorni scorsi possa monopolizzare il Congresso riducendolo, sono parole sue, a «un seggio elettorale. Il Pd – ribadisce Ferranti – deve discutere dei problemi della gente, ed uscire rafforzato per arrivare, nel 2014, a riprendere il governo della città». Su Ciuoffo Ferranti aggiunge: «Lo stimo e lo rispetto ma non ha le caratteristiche per rappresentare un forte rinnovamento nel partito.
Non mi faccio da parte resterò in corsa fino a quando non si troverà un’intesa su un nome» ribadisce Ferranti, che però esclude la possibilità di un quarto nome. Uno scenario ancora incerto a poco meno di 24 ore dal termine della presentazione dei nomi delle candidature a segretario provinciale in vista del Congresso, che si chiudono domani sera alle 20.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*