“Puliamo il mondo” fa il pieno a Prato

Prato e Firenze si confermano le città che amano di più un mondo pulito. Lo dimostra il buon bilancio toscano, con dati anche sulle singole province, di “Puliamo il mondo”, la manifestazione promossa da Legambiente che, a livello regionale, ha ripulito dai rifiuti 400 aree verdi, coinvolto 170 comuni su 287 e 145 scuole con 30 mila ragazzi, che hanno ricevuto circa 15mila kit per la pulizia.
In tutto, sotto lo slogan “Stop ai sacchetti di plastica”, hanno partecipato in tre giorni 70 mila  toscani.
Anche quest’anno Prato e Firenze si sono confermate province capofila con una percentuale di adesioni rispettivamente del 85% (Prato è prima) e del 73% sul totale dei comuni. Ampia la partecipazione nelle province di Pisa (51%), Siena (58%) e Grosseto (71%). Pistoia (73%, erano il 45% nel 2009) è tra le province in cui le adesioni sono in più forte crescita rispetto all’anno passato. Attive anche le province di Arezzo (46%), Lucca (45%), Livorno (60% di adesioni). Chiude Massa Carrara con il 17% dei comuni partecipanti.
Guanti, rastrelli e buona volontà sono stati gli ingredienti tradizionali delle tante iniziative di Puliamo il Mondo in tutta la regione: dalla pulizia di parchi cittadini e giardini scolastici, alla riqualificazione di spazi degradati, di aree abbandonate e di discariche abusive, dai concorsi ai laboratori di didattica ambientale, alla divulgazione dell’importanza della raccolta differenziata, dalla riscoperta di aree naturali alla pulizia di spiagge e fiumi.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*