Bomba d’acqua nella notte. Prato provincia più colpita

104 millimetri di pioggia in due ore. E’ questa la quantità d’acqua che è caduta sul territorio pratese tra l’1 e le 3, una vera e propria bomba d’acqua che ha causato disagi a raffica. Quella pratese è stata la provincia toscana maggiormente colpita dal maltempo. Centinaia le chiamate dei cittadini a protezione civile e vigili del fuoco per richieste di intervento in tutta Prato. La zona sud-ovest della città è stata quella che ha subito i disagi maggiori. L’episodio più grave è avvenuto in via Ciulli, dove tre donne hanno perso la vita finendo con la loro auto nel sottopasso allagato. Ma anche in altre zone ci sono stati disagi, soprattutto a causa dell’allagamento di garage, scantinati e capannoni. In via Traversa delle Caserane quasi nessuno ha evitato l’allagamento. Il sottopasso di Pratilia nella notte è stato chiuso per precauzione per mezzora. Chiusi in via precauzionale anche il sottopasso di Santa Maria a Colonica e quello pedonale di Chiesanuova. Anche il personale di Asm ha effettuato interventi a Figline (dove ha ceduto il costone di una strada), Galciana, Iolo, Viaccia e Narnali per strade allagate, pozzetti ostruiti, messa in sicurezza dei cigli stradali o rimozione di rifiuti trascinati dall’acqua in mezzo alle strade. I corsi d’acqua maggiori non hanno risentito particolarmente del forte temporale, mentre i corsi minori si sono gonfiati presto. La tregua di queste ore sta comunque favorendo il ritorno alla normalità. Qualche preoccupazione l’ha causata il Fosso Iolo nella zona di Case Coveri per infiltrazioni nell’argine destro, ma anche in questo caso la situazione si è normalizzata. Disagi anche negli altri comuni della provincia. Piccole frane e smottamenti si sono verificati a Carmignano, Poggio a Caiano e Vaiano. Alcuni capannoni a Montemurlo hanno dovuto far fronte ad allagamenti non gravi. Fino a mezzanotte resta comunque l’allerta meteo.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*