Domeniche d’autunno in centro

Aspettando il Natale e in occasione delle aperture straordinarie dei negozi, l’Amministrazione Comunale ha voluto offrire ai cittadini un ricco programma di iniziative con visite guidate, proiezioni, e tanta musica in piazza del Comune, tutto a ingresso gratuito.

“Si tratta – ha affermato il vice sindaco e assessore al Centro Storico, Goffredo Borchi – di tre domeniche di apertura straordinaria. 31 ottobre, 14 e 28 novembre. Domeniche sottolineate da eventi importanti, tesi a far sì che i pratesi si riapproprino del centro città, che tornino a frequentarlo e a viverlo, perché è bellissimo e appartiene non solo alla storia passata di Prato, ma alla sua contemporaneità. E’ fondamentale che l’Amministrazione comunale sia vicina ai commercianti in questo momento e che promuova attività e proposte per far rinascere il centro”.

Per parte sua l’assessore alle Attività Produttive, Roberto Caverni, ha ricordato che “Il centro storico sta tornando quello che era in passato. Il saldo tra aperture e chiusure di negozi, per la prima volta da anni, è tornato positivo grazie anche alla rinnovata attenzione di questa giunta comunale. Il nostro obiettivo è rilanciare il centro storico e per questo abbiamo sottoscritto l’accordo con i Comuni della piana per l’apertura straordinaria di due domeniche al mese, che varrà per tutti i negozi, con la possibilità di determinare altre aperture per il centro”.

E l’assessore alla Cultura, Anna Beltrame, ha sottolineato il valore di “Tre domeniche all’insegna del centro storico e della cultura. Al mattino sono infatti previste visite guidate al Palazzo Pretorio, un’occasione unica per entrare nell’edificio, chiuso da anni. Sempre durante il mattino ci sarà musica diffusa in piazza del Comune, mentre nel pomeriggio caldarroste gratis per tutti, con l’esibizione delle bande del Comitato per le attività musicali e visite guidate al Museo di Pittura murale di S.Domenico e a Palazzo Datini”.

Si comincia quindi domenica 31 ottobre – con replica il 14 e il 28 novembre – con la rassegna La Domenica al Museo: alle 10 e 30 e alle 11 e 30 le visite guidate al cantiere del Palazzo Pretorio, aperto in via straordinaria, saranno un’imperdibile occasione per ammirare uno dei più importanti palazzi medievali della Toscana in attesa che il completamento dei lavori di restauro restituisca alla città il nuovo museo. Nel corso della visita guidata verrà proiettato un video con le opere più importanti della collezione del civico. Non solo. La mattina delle tre domeniche in piazza del Comune ci sarà la musica: le note immortali di Chopin, Dvorak e Beethoven saranno diffusa proprio da Palazzo Pretorio.

Nel pomeriggio poi, dalle 16 alle 18, sarà possibile visitare sempre a ingresso gratuito i capolavori del Museo di Pittura Murale nel Chiostro di San Domenico di cui è prevista l’apertura straordinaria e la mostra L’Immagine ritrovata a Palazzo Datini che, nell’ambito delle celebrazioni datiniane, continua a suscitare grande interesse. ‘Il centro, la musica, l’arte: viviamo queste domeniche nel cuore della città. Le opportunità sono tante, sono convinta che i pratesi le sapranno cogliere’. Ad allietare questo denso programma di iniziative non mancheranno, nelle tre domeniche, momenti di festa e di allegria: a partire dalle 16 in piazza del Comune verranno offerte caldarroste a tutta la cittadinanza, con il sottofondo musicale della Filarmonica Benelli (il 31 ottobre), del Concerto Cittadino E. Chiti (il 14 novembre) e della Filarmonica Puccini (il 28 novembre).

Ed ancora, altri due appuntamenti al Museo del Tessuto in occasione della mostra Malaparte. Arcitaliano nel mondo che resterà aperta dal 6 novembre 2010 al 30 gennaio 2011. Domenica 14 novembre alle 16 e 30 si terrà una visita guidata alla mostra, mentre Domenica 28 novembre, sempre alle 16 e 30 verrà proiettato il film La pelle di Liliana Cavani. Tutte le visite guidate sono a ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria al n. 0574 1835028-25. La distribuzione delle caldarroste, gentilmente offerte da Esselunga, è realizzata a cura della Misericordia di Prato – Sezione di Chiesanuova.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*