Fra pochi giorni c’è il rally

“Non è mai uno spreco l’investimento in sport”, ha detto Federico Mazzoni, presidente dell’Aci di Prato, presentando il 19° Rally Città di Prato – Rally Ronde Gavigno. La partenza, per la prima volta, avverrà nel cuore della città, in piazza del Duomo. La corsa è in programma tra sabato e domenica prossimi.
Durante la presentazione, l’assessore provinciale allo sport Antonio Napolitano ha rinnovato l’impegno dell’amministrazione, ricordando il successo già ottenuto con il Museo in Piazza e la mostra a Palazzo Vestri, eventi di apertura della stagione motoristica pratese. E nel ricordare che “Prato è una provincia sportivamente viva e in questo panorama il Rally Città di Prato rappresenta un’eccellenza”, l’assessore provinciale ha sottolineato come stiano diventando consistenti in termini di presenze turistiche le ricadute sul territorio di eventi di portata nazionale come il rally. Anche l’assessore comunale allo sport Matteo Grazzini ha testimoniato di aver avuto personalmente riscontri del gradimento per l’esposizione di auto storiche in piazza Duomo, e di come anche il rally stia già coinvolgendo da settimane tutta la Val di Bisenzio. L’assessore allo sport di Cantagallo, Claudio Paolieri, impossibilitato a partecipare alla conferenza stampa, ha comunque fatto pervenire agli organizzatori una dichiarazione per sottolineare che “l’amministrazione comunale di Cantagallo ha dato il patrocinio all’evento perché crede nel valore di questa manifestazione. L’evento inoltre può rappresentare per noi un’occasione per far conoscere il territorio dell’Alta Valle del Bisenzio e muovere un indotto turistico”. La conferenza stampa si è conclusa con l’intervento di Riccardo Baccetti, appassionato organizzato della gara, che ha dato gli ultimi aggiornamenti sui dati tecnici, ringraziando in particolar modo amministratori, volontari e cittadinanza del territorio direttamente interessato dalla corsa. “”Il rally ronde è un evento impegnativo in molti sensi. Il percorso dalla Prova Speciale rimane chiuso praticamente tutto il giorno, per la sicurezza saranno impegnate ben 110 persone per un percorso di 10km. Poi ci sono equipaggi e team da rifocillare, senza contare i punti di ristoro per il pubblico. Abbiamo avuto contatti, trovando grande disponibilità, anche con i ‘cinghialai’, per evitare sovrapposizioni tra battute di caccia e rally”. Il tratto di strada interessato dalla Prova Speciale sarà chiuso al traffico veicolare domenica 10 ottobre dalle ore 7.00 fino al passaggio dell’ultimo concorrente, previsto alle ore 18.00. Per il pubblico sarà disponibile un servizio navetta fra i parcheggi in località Lago Verde e la Villa fino alla partenza e da località Fossato all’arrivo. Lungo il percorso di gara saranno allestiti posti di ristoro a cura della Pro Loco di Gavigno, della Pro Loco di Fossato e dell’associazione Vivere La Villa.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*