Happening? Basta una mostra

Si inaugura sabato 2 ottobre 2010 alle 17.30, ospitata nello studio laboratorio A.A.D. (Via G. D’annunzio,1 a Prato), la mostra dell’artista Claudio Niccoli.
La mostra, intitolata HAPPENING, presenta alcune opere nate dalla rilettura del trattato La fisiologia del gusto (1825) di Anthelme Brillat – Savarin.
Durante l’inaugurazione si svolgerà la perfomance Follow me di Dora Maar, accompagnata da Gianni Rosati al sax tenore e da Daniele Firenzuoli alle percussioni (ambedue i musicisti fanno parte del complesso jazz Banda Larga). L’inaugurazione, per motivi logistici, è a numero chiuso; per prenotarsi occorre chiamare il n.3664537528.
La mostra comunque può essere visitata fino al 2 dicembre 2010, tutti i pomeriggi escluso sabato e domenica, telefonando allo stesso numero.
Le “evasioni”, così definisce le sue opere Niccoli, sono state interpretate in chiave pop cedendo ad una serie di suggestioni e alimentando altre considerazioni.
“Dovrò sempre ascoltare soltanto? Non dovrò mai replicare?”. Con questa citazione di Giovenale, il politico e gastronomo francese, esordisce nella prefazione al trattato, ed è con questo spirito che l’arista si è mosso nella realizzazione delle sue “evasioni”: Joie de vivre, I gaudenti, I non gaudenti, La pollastra di Bress, Gastarea. Le opere esposte, al di là dei colori forti e della precisione dei particolari, sembrano suggerire una riflessione sullo stato dell’uomo oggi combattuto tra il sovrastante edonismo e la riconquista della felicità.
L’allestimento della mostra è stato curato dall’architetto Letizia Demuro che si è avvalsa del contributo della pasticceria Chocolat, per la profumata cioccolata, e di Massimo Buricchi, per le magnifiche piante aromatiche.
Lo studio A.A.D., dove operano Demuro e Niccoli, prosegue con HAPPENING una stagione di ospitalità del mondo dell’arte meno famoso, composto da artisti delle varie discipline che possono non trovare immediatamente la disponibilità di luoghi e spazi più tradizionali per far conoscere le loro attività.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*